2 luglio, 2018 / Il mio impegno

Cavallerizza a piedi

Immobile, dimenticata e insicura?

Sembrerebbe di sì, vista l’assenza di atti che sarebbero dovuti seguire a diverse richieste presentate.

Da me, nel maggio 2017 con la richiesta di comunicazioni urgenti Cavallerizza: quegli spazi sono in sicurezza?; dalla Circoscrizione 1, che il  5 aprile 2017 presentava l’interpellanza “complesso della Cavallerizza: di reale c’è solo l’inadeguatezza alle norme di sicurezza”;

Continua a leggere

26 giugno, 2018 / Il mio impegno

Mozione sul Po approvata

La Città di Torino sottoscrive il Manifesto per il Po e istituisce un tavolo per la gestione e fruizione del fiume nel tratto cittadino

Il Consiglio Comunale di Torino ha approvato il 25 giugno la mia mozione che impegna la Città a sottoscrivere il Manifesto per il Po e a istituire un Tavolo per la gestione e fruizione del fiume nel tratto cittadino.

Continua a leggere

20 giugno, 2018 / Il mio impegno

Progetto “Torino Fa Scuola”

Sostegno alla buona scuola

Il progetto nasce e si concretizza a Torino grazie alla volontà delle due fondazioni (Fondazione Agnelli – Compagnia di San Paolo) di donare alla Città

Continua a leggere

20 giugno, 2018 / Il mio impegno

I cappellani al cimitero sì, ma a spese loro

Il servizio di animazione spirituale

Pur essendo scaduta nell’ottobre 2016 la Convenzione con la Diocesi per il rimborso spese ai cappellani in servizio di accompagnamento alle cerimonie funebri nei cimiteri della città, attualmente non si vede alcuna prospettiva.

Continua a leggere

19 giugno, 2018 / Il mio impegno

Come ti blocco la malamovida?

Restrizioni più che innovazioni

Il Consiglio Comunale ha approvato lunedì la modifica del Regolamento di Polizia Urbana, introducendo un articolo che limita e vieta la vendita di bevande alcoliche dopo le ore 21.

Continua a leggere

16 maggio, 2018 / Il mio impegno

Navigare sul Po

Torino e il Po

La storia di Torino è intrinsecamente legata a quella del Po e dei suoi affluenti, che hanno giocato un ruolo fondamentale per l’economia e la vita quotidiana dei suoi abitanti sino alla metà dell’ottocento (dalla pesca ai mulini, dalle lavandaie alla balneazione).

Continua a leggere

24 aprile, 2018 / Il mio impegno

Sant Jordi, Giornata Mondiale del Libro – 23 aprile

Con e tra i detenuti della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno”

Rose, libri e innamorati: il 23 aprile si è celebrata la Giornata Internazionale del Libro, in Catalogna viene festeggiata nella ricorrenza del patrono Sant Jordi. Secondo la tradizione gli uomini regalano una rosa alle donne, che contraccambiano regalando un libro agli uomini (come sempre, le donne sono più generose…).

Continua a leggere

17 aprile, 2018 / Il mio impegno

la legge del “click”

la retorica del voler essere formalmente molto vicini ai cittadini e – di fatto – minare i cardini della democrazia…

Ho sottoscritto l’interpellanza che chiedeva conto di come fossero stati assegnati contributi pubblici a progetti innovativi in ambito sociale e culturale tramite il bando pubblico AXTO – Azioni per le periferie torinesi.

Continua a leggere

6 aprile, 2018 / Il mio impegno

Come ti spolpo il patrimonio

Per finanziare la spesa corrente, non per ridurre il debito

Si tratta della scissione di FSU spa, ovvero una cassaforte nella quale i Comuni di Torino e Genova insieme (ora) e separatamente (poi) detengono il pacchetto azionario della IREN s.p.a., società quotata in borsa nel settore delle utilities, energia e ambiente.

Continua a leggere

19 marzo, 2018 / Vi racconto

Cerimonia

Targa a ricordo di Nanni Salio

Giovedì 22 marzo alle ore 11.00 rappresenterò la Città di Torino durante la Cerimonia di scoprimento di una targa all’interno dei giardini Cavour a ricordo di Nanni Salio.
La cerimonia avrà inizio presso l’Auditorium dell’I.C.S. Niccolò Tommaseo, piazza Cavour 1, Torino

Giovanni (Nanni) Salio 

(Torino, 24.12.1943 – 1.2.2016)

E’ stato uno dei più autorevoli esponenti della cultura nonviolenta italiana, attivo fin da giovane nell’impegno per la pace.

Continua a leggere

7 marzo, 2018 / Lista Civica per Torino

Centrosinistra anno zero

Dopo elezioni

In un clima di preoccupante sfaldamento in cui il centrosinistra sta affrontando la fase post elettorale mi sembra importante ribadire con forza la necessità che il percorso di ricostruzione sia netto e parta dal livello locale,

Continua a leggere

26 febbraio, 2018 / Il mio impegno

Fascismo antifascista

Corteo di giovedì 22 febbraio

Giovedì scorso si è assistito a scontri tra forze dell’ordine e antagonisti che in un corteo definito “antifascista” hanno lanciato bombe carta con chiodi: bombe costruite per ferire che possono uccidere.

Continua a leggere

14 febbraio, 2018 / Il mio impegno

Anagrafe Antifascista

Iscrizione alla Carta di Stazzema

Il Comune di Stazzema (LU) due anni fa ha istituito l’Anagrafe Antifascista per la costituzione di un Comune Virtuale antifascista.

Continua a leggere

12 febbraio, 2018 / Vi racconto

Io sto con Christian Greco

Persone così

Il Direttore del Museo Egizio Christian Greco ribatte con garbo e intelligenza alla candidata Giorgia Meloni che protesta sull’iniziativa di offrire un biglietto di entrata per le coppie arabe. 

Continua a leggere

8 febbraio, 2018 / Il mio impegno

Porta Palazzo: quali regole?

Si continua a non far rispettare le Norme

Nel giugno scorso avevo presentato un’interpellanza per chiedere conto del non rispetto delle Norme al mercato di Porta Palazzo. Riguardano la sosta vietata dei banchi (in orari notturni sull’area mercatale, in orari diurni sui controviali di corso Regina Margherita) e dell’esigua Raccolta Differenziata (comportando così anche maggiori operazioni di pulizia).

Continua a leggere

7 febbraio, 2018 / Lista Civica per Torino

Affinità Elettive

A sostegno del centrosinistra

I candidati del centrosinistra del Piemonte incontrano venerdì 16 febbraio alle ore 18 il movimento civico in via Galliari 10 bis, Torino.

Continua a leggere

6 febbraio, 2018 / Il mio impegno

Cittadinanza Civica

Un atto simbolico

Insieme alle consogliere Artesio e Foglietta ho presentato una mozione, approvata dal Consiglio, per conferire  la cittadinanza civica ai figli di immigrati nati in Italia e residenti a Torino.

Continua a leggere

30 gennaio, 2018 / Il mio impegno

Presidenza Urban Lab

A sua insaputa

Il 2018 è iniziato con la pubblicazione di un bando per nominare il nuovo Presidente di Urban Lab. Bando pubblicato il 3 gennaio, con scadenza il 9: non proprio una procedura cristallina per individuare la guida di un Ente che deve garantire terzietà.

Continua a leggere

16 gennaio, 2018 / Il mio impegno

Falchera viabile

Secondo accesso e viabilità complessiva

Finalmente, dopo oltre 20 anni, sono state individuate le risorse economiche per aprire un secondo accesso stradale al quartiere Falchera da corso Romania.

Continua a leggere

12 gennaio, 2018 / Vi racconto

Si dimettono i Revisori dei Conti

Clima ostile

Il Collegio dei Revisori dei Conti di Torino si dimette inviando alla Sindaca una lettera in cui ribadisce che è estraneo alle dinamiche politiche dell’Ente, ma di non aver potuto operare in un clima di collaborazione.

Continua a leggere

11 gennaio, 2018 / Il mio impegno

Falchera: degrado e rifiuti

Il cambiamento c’è stato: sono aumentati sia i rifiuti che gli orti abusivi

Continuo il mio pressing su questa incresciosa situazione, visto che il tempo passa senza che vi siano azioni concrete per contrastare questo fenomeno di abbandono ed incuria.

Continua a leggere

19 dicembre, 2017 / Il mio impegno

Fondazione Torino Musei

Quale futuro per la Fondazione e per i suoi dipendenti?

Si prospettano licenziamenti e quindi ridimensionamento? Di seguito il testo della richiesta di comunicazioni urgenti.

Continua a leggere

5 dicembre, 2017 / Il mio impegno

Quale governance?

Sicurezza scaduta

Scoprire dai giornali che la maggioranza degli estintori della GTT (oltre 5.000 fra tram, bus, depositi, stazioni, metro) non sono a norma, perché privi di libretto di manutenzione o non più ricaricati dal 2012, non è una notizia che lascia tranquilli.

Continua a leggere

12 novembre, 2017 / Lista Civica per Torino

La Torino che vorremmo

#senzafiltri, la società civile parla alla politica

Sabato 11/11 abbiamo ascoltato gli interventi di 23 rappresentanti della “Società Civile”, che ci hanno raccontato come vorrebbero Torino e cosa si aspettano dalla politica.

Continua a leggere

9 novembre, 2017 / Il mio impegno

Luci d’Artista, poco “illuminate”

 Installazioni scelte dal centro

Poichè l’anno scorso avevo presentato un’interpellanza chiedendo conto del fatto che tutte le installazioni fossero sistemate nel centro cittadino, nonostante la proclamata attenzione verso le periferie,

Continua a leggere

8 novembre, 2017 / Il mio impegno

Revisione del piano comunale di emergenza

Approvata oggi all’unanimità la mozione da me presentata per richiedere l’aggiornamento del Piano di emergenza comunale.

Il Piano comunale vigente è infatti carente in molte parti e ne abbiamo avuto prova anche nel corso dell’evento alluvionale dello scorso novembre 2016,

Continua a leggere

6 novembre, 2017 / Il mio impegno

Degrado argine Stura e a Falchera/2

Dopo 6 mesi nulla è cambiato

A fine marzo chiedevo conto alla Sindaca della presenza di orti abusivi sull’argine dello stura e dell’abbandono di rifiuti su strada Cuorgnè a Falchera. A metà giugno si è svolto un sopralluogo per  verificare lo stato di fatto, confermando quanto da me segnalato.

Continua a leggere

17 luglio, 2017 / Il mio impegno

Rimodulare gli orari delle anagrafi

Tutti d’accordo, ma sembra complicato

Il 16 gennaio 2017 il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità la mia mozione “Rimodulazione orario uffici anagrafici decentrati” dove proponevo di sperimentare l’apertura pomeridiana almeno un giorno alla settimana.

Continua a leggere

11 luglio, 2017 / Il mio impegno

Il mercato di Porta Palazzo è extra-ordinario

Quali Norme per i mercati?

Le Norme ci sono e sono codificate secondo il Regolamento per la disciplina del commercio su area pubblica, il n. 305 del 2015, nonché dal Nuovo Piano dei Mercati del 2016. Norme che sono rispettate negli oltre 40 mercati rionali di Torino, ma non in quello di Porta Palazzo.

Continua a leggere

11 luglio, 2017 / Il mio impegno

Campeggio in piazza Modena

Soste abusive di camper e tende

Avendo ricevuto più segnalazioni, ho potuto verificare come sull’area parcheggio di piazza G. Modena fossero accampati in modo abusivo diversi camper ed anche una tenda. Considerato che questo non è il nuovo Camping di Torino,

Continua a leggere

8 luglio, 2017 / Lista Civica per Torino

Carta per Torino

Dieci punti per ripartire

COMUNICATO STAMPA

Sottoscrizione della Carta per Torino: un decalogo per ripartire.

Ad un anno dall’insediamento della Giunta Appendino, il movimento civico in tutte le sue componenti, regionali, comunali e circoscrizionali, raccoglie un sentimento di forte preoccupazione e perplessità espresso da buona parte della cittadinanza che non si riconosce nelle scelte dell’Amministrazione.

Continua a leggere

16 giugno, 2017 / Il mio impegno

Maggio 2017

Cari amici,

chiusa la vicenda della presentazione del bilancio preventivo 2017, il Consiglio Comunale ha ripreso a lavorare sulle questioni ordinarie; mentre vi scrivo ci è stata consegnata la relazione di accertamento del Bilancio 2016 da parte dei revisori, ora abbiamo 21 giorni per discuterla nelle commissioni e approvare quindi il Bilancio consuntivo. Nel frattempo è anche arrivato il parere della Corte dei Conti relativo al Bilancio previsionale 2016, quindi quello presentato dalla giunta Fassino, dove viene ribadito che quelli di InfraTo e Gtt non sono debiti fuori Bilancio, come invece sosteneva Appendino.

Al solito segnalatemi impressioni, suggerimenti e richieste a questi indirizzi:

scrivi@francescotresso.it

listacivica@comune.torino.it

********

EX MOI

A seguito di una mia richiesta, il 23 maggio abbiamo incontrato in Conferenza dei Capigruppo Antonio Maspoli, coordinatore del progetto che prevede il rilascio delle palazzine dell’ex MOI  accompagnando gli occupanti con iniziative di inclusione sociale. Maspoli riferisce ad un tavolo interistituzionale di cui fanno parte Comune, Regione, Compagnia di San Paolo, Città Metropolitana, Prefettura e Diocesi.

La situazione che ci ha illustrato è questa: in 4 palazzine vivono un numero stimato tra 1.200 e 1.400 persone, tra cui donne incinte e bambini piccoli; tra questi almeno 40 sono stipati nei garage sotterranei in assoluta mancanza di condizioni di sicurezza. La gran parte degli occupanti (ca. il 90%) sono stranieri regolari, cioè in possesso di documenti e permesso di soggiorno; ad oggi sono un’ottantina gli occupanti che hanno accettato di aderire ad un patto in cui si impegnano volontariamente a lasciare le palazzine in cambio di un accompagnamento per cercare lavoro. Settanta assunzioni a tempo determinato sono al momento garantite da cantieri navali, in altri casi si cercherà di attivare delle borse-lavoro e dei progetti di pubblica utilità. Le risorse a disposizione sono limitate, la Compagnia ha messo sul piatto 1 milione e 750 mila € che serviranno per l’accompagnamento delle prime 300 persone (una prima palazzina), mentre la Diocesi ha messo a disposizione strutture per l’accoglienza.

Di sicuro un percorso lungo e non facile, che per essere pianificato deve basarsi su numeri precisi, per cui entro giugno dovrà essere completato almeno un censimento numerico.

Nel mio intervento ho chiesto che venga rafforzato il ruolo della città: non si può demandare a Compagnia e Diocesi l’accompagnamento, occorre farsi carico della ricerca di soluzioni temporanee per l’accoglienza (a livello di Città Metropolitana) e chiedere al Governo centrale risorse per un problema che ha dimensioni nazionali. Inoltre bisogna pianificare il recupero di tutta l’area dell’ex MOI e delle palazzine in particolare, per evitare che tornino ad essere occupate in futuro.

VARIANTE AL PIANO REGOLATORE

Il Consiglio Comunale ha approvato una Delibera proposta dal vicesindaco Montanari che contiene gli indirizzi operativi per predisporre una variante generale al Piano Regolatore. Che sia necessario mettere mano ad un Piano regolatore concepito circa 30 anni fa, per una Torino in cui la condizione demografica, sociale e di lavoro era completamente diversa, è scontato. La revisione del Piano è quindi un’occasione straordinaria per disegnare lo sviluppo della città e, secondo una logica democratica, deve essere condivisa da tutti quegli attori che possono apportare contributi: non solo i cittadini, ma gli ordini professionali, gli operatori economici, le Circoscrizioni, l’Università ecc..

Sarebbe stata l’occasione per attuare un processo di pianificazione partecipata, seguendo una metodologia molto cara ai 5 stelle. Al contrario la Giunta ha impiegato un anno a proporre un documento che a mio modo di vedere è debole, preferendo prima approvarlo e dopo condividerlo: si lascia spazio per i ritocchi ma non si condivide l’impostazione generale.

L’impostazione del documento è povera, si fa un elenco di buoni propositi senza porli in un logica di priorità, senza individuare elementi strategici su cui puntare. Manca la definizione chiara di come si intenda attrarre investimenti e come gestire processi di trasformazione urbana avvalendosi di partenariati pubblico-privati; non si punta alla mobilità come strumento per rendere più fluido il rapporto col territorio, è debole la parte di efficientamento energetico in una logica di sostenibilità ambientale.

Prevale invece un approccio da piccola cittadina di provincia che non mi sembra adeguato alle potenzialità che Torino possiede. Così si perde.

CAVALLERIZZA REALE

Pur considerando il prezioso contributo, culturale ed artistico, che da ormai tre anni viene fornito negli spazi della Cavallerizza, si devono fare alcune considerazioni: a) tali spazi sono occupati da associazioni che operano al di fuori da qualsiasi schema di convenzione con la proprietà; b) la Città di Torino è comproprietaria degli spazi e sta occupandosi della sua decartolarizzazione (cioè acquisizione totale); c) come per qualsiasi stabile privato e a maggior ragione pubblico, le condizioni di fruizione sono determinate in primo luogo dalle sue condizioni di sicurezza e stabilità, quindi dal fatto che gli impianti siano a norma e che sia garantita la sicurezza statica delle strutture. Ora, pare che la “Scala a tenaglia”, quella cioè che conduce ai 4 piani superiori, non sia certificata come sicura. Esiste un carteggio tra la Soprintendenza ai Beni Culturali, gli Uffici Tecnici del Comune di Torino e il vicesindaco Montanari, dove viene segnalato che l’utilizzo della scala è a rischio. In tutta risposta la Città ha permesso che all’interno dello stabile si realizzasse un evento internazionale che ha richiamato complessivamente migliaia di persone (“Here”), limitandosi a raccomandare ai fruitori (occupanti e visitatori) di non accedere alla scala in più di 5 persone alla volta…

Ho presentato un’interpellanza al riguardo, per sapere come l’Amministrazione intenderà comportarsi in occasioni di analoghe future manifestazioni e quali azioni intenda perseguire per la futura destinazione del compendio della Cavallerizza.

MALAMOVIDA A SAN SALVARIO

Dopo la querelle dei Murazzi, la “malamovida” pare si sia trasferita a San Salvario: anche qui schiamazzi, rumore, illeciti amministrativi tipo vendita di alcolici fuori orario, hanno portato alla costituzione di un Comitato di residenti stanchi di subire il disagio e il disturbo della quiete pubblica. Al rumore della notte si contrappone il silenzio dell’Amministrazione, tanto che gli abitanti hanno deciso di intentare causa al Comune basandosi su uno studio dell’ARPA che certifica valori molto al di sopra delle soglie di rumorosità ammissibili per legge, con picchi nelle fasce orarie dalle 23 alle 3 del mattino. Ho presentato un’interpellanza alla Sindaca per sapere come intende muoversi l’Amministrazione, vi terrò aggiornati.

RIFIUTI E SPONDE DELLA STURA

Sempre più spesso l’inciviltà di alcuni appare evidente: purtroppo accade di vedere abbandonati lungo le strade di periferia cumuli di rifiuti, comprese macerie di lavori edili, come mi è stato segnalato in Strada Courgnè vicino al canile municipale. Oltre a questo è inaccettabile che sulle sponde della Stura, il fiume a nord della città, si possano installare orti degni di un vivaio, ovviamente abusivi. Ricorderete che quest’area è stata recentemente sgomberata da quella che era stata battezzata come la più vasta baraccopoli di Torino ed ora è recintata e costeggiata da una nuova pista ciclabile. Chiaramente tale sponda è compresa nella fascia di pertinenza fluviale, cioè è a rischio di essere periodicamente esondabile. A tutela delle persone, del territorio e della normativa vigente ho presentato un’interpellanza e il 6 giugno si svolgerà un sopralluogo con successiva discussione della Commissione Ambiente presso la sede della Circoscrizione 6.

BARATTOLO

Dopo una lunga fase di gestazione condotta con approssimazione nella scelta della localizzazione, alla fine è partito il mercato di oggetti usati, definito “Barattolo”. Questa iniziativa, che era già stata avviata dalla precedente Amministrazione, si propone come misura di supporto al reddito: temo non sia così, perché manca un’azione concreta di accompagnamento e il mercato ha assunto una connotazione di degrado che è ben lontana da realtà quali i mercatini delle pulci di Berlino o  di Parigi. Tralasciando tutti gli aspetti legati alla marginalità sociale, ai disagi e alla contrarietà dei cittadini e delle Circoscrizioni che vedranno a rotazione la presenza dei venditori e dei clienti del mercato di libero scambio, delle difficoltà di assicurare che la merce scambiata sia di provenienza lecita, la mia proposta di emendamento, proprio per “risarcire” gli abitanti delle conseguenze rispetto alla presenza del mercato, è stata che almeno la metà dei proventi dovuti dal gestore del servizio (il soggetto che gestisce gli stalli) fossero destinati ad interventi di rigenerazione urbana nella Circoscrizione che ospita il Barattolo. Purtroppo l’emendamento è stato respinto.

DULCIS IN FUNDO

A inizio mese ho presentato un’interpellanza generale rispetto ai profili amministrativi, una situazione che vedeva l’attesa di esaurimento della graduatoria, a dicembre di quest’anno, di 17 figure professionali inquadrate nelle categorie C e D.

Bene, l’Amministrazione ha approvato la loro assunzione entro la fine dell’anno.

********

Vi ricordo il quarto ed ultimo  appuntamento della Scuola di politica di Cantiere Civico: venerdì 16 giugno alle ore 18.00 si parlerà de LA MAGISTRATURA, con Davide Petrini dell’Università del Piemonte Occidentale e Simone Perelli della Corte d’Appello di Torino. Relatori molto interessanti, vi aspetto numerosi!

Vi tengo aggiornati.

Francesco

mariarosa.tropea@comune.torino.it

mario.gallo@comune.torino.it

francesco.tresso@comune.torino.it

Continua a leggere

13 giugno, 2017 / Il mio impegno

Progetti speciali o ordinari

Speciale perché?

Da un mese e mezzo compare sul sito del Movimento 5 Stelle la notizia di una riorganizzazione della macchina comunale che fra l’altro prevede l’istituzione di tre Progetti Speciali: Nomadi, Smart City e Piano Regolatore. 

Continua a leggere

6 giugno, 2017 / Il mio impegno

Malamovida a San Salvario

La malamovida si è spostata dai Murazzi a San Salvario

Sollecitato da una promessa di azione legale contro la Città intentata da un Comitato Cittadini di San Salvario perchè si rispettino le norme previste dall’art. 659 del Codice Penale

Continua a leggere

30 maggio, 2017 / Il mio impegno

La scala della Cavallerizza

Scala a tenaglia, che dolori

All’interno del complesso de La Cavallerizza, che è tutelata dalla Soprintendenza dei Beni Culturali, per salire ai piani superiori si deve utilizzare una scalinata, denominata “a tenaglia”.

Continua a leggere

15 maggio, 2017 / Vi racconto

Un problema di visione

Non scelte

L’elemento principale di criticità che ho riscontrato nel DUP riguarda le scelte, anzi le NON scelte, che emergono nella distribuzione delle risorse e dall’indirizzo complessivo del documento. Manca una visione chiara e definita della città

Continua a leggere

3 aprile, 2017 / Il mio impegno

Degrado sull’argine Stura e a Falchera

Orti abusivi e abbandono di rifiuti

Sono passati pochi mesi dall’allontanamento degli insediamenti abusivi in Lungo Stura Lazio e già si possono vedere alcuni orti abusivi sull’argine dello Stura vicino al ponte di via Bologna. Oltretutto è pure zona esondabile.

Continua a leggere

27 marzo, 2017 / Vi racconto

Tagli drastici alle scuole dell’infanzia paritarie

Meno scuola per alcuni

In questi giorni la Giunta Appendino sta varando il Bilancio di previsione 2017. Tra i tagli più consistenti c’è quello del 25% sulle scuole dell’infanzia paritarie (cattoliche ed ebraica), che passa da 3 milioni a 2 milioni 250 mila euro.

Continua a leggere

27 marzo, 2017 / Il mio impegno

Metro 2: dove?

 Quale tracciato della Linea 2 della Metropolitana

Durante il Turin Islamic Economic Forum, l’A.D. di Infra.To Currado ha illustrato una mappa sui futuri tracciati delle Linee 2 e 3 della Metropolitana, sostanzialmente diversi da quanto previsto

Continua a leggere

28 febbraio, 2017 / Vi racconto

Oneri e manutenzioni

La previsione di bilancio fa cassa con l’urbanistica

Appellandosi alla legge di stabilità del 2016, la Giunta Appendino ha deciso che per il prossimo triennio si potranno destinare i proventi degli oneri di concessioni edilizie per spese correnti di manutenzione ordinaria (verde, strade, ecc.).

Continua a leggere

21 febbraio, 2017 / Il mio impegno

Beni Comuni

 Così comuni, da essere dimenticati

Con l’interpellanza Patti di Collaborazione per la gestione dei Beni Comuni. A che  punto siamo?, presentata il 1° febbraio, ho voluto fare il punto su questa interessante iniziativa.

Continua a leggere

24 gennaio, 2017 / Il mio impegno

Trasporto pubblico per disabili

Agevolazioni per una mobilità solidale

Il 20 gennaio, sottoscritta anche da altri consiglieri, ho presentato una mozione per rendere più agevole l’utilizzo del trasporto pubblico, attrezzato e non,

Continua a leggere

17 gennaio, 2017 / Il mio impegno

Orari rimodulati per le Anagrafi

Sperimentare un servizio più vicino ai cittadini

Come accade in altre città italiane ed europee, ho proposto, con una mozione (qui la puoi leggere) del 16 novembre 2016, sottoscritta anche da altri consiglieri, la rimodulazione dell’orario di apertura degli uffici anagrafici.

Continua a leggere

1 dicembre, 2016 / Vi racconto

Bye bye Valentina

Alcune riflessioni e necessità di risposte

Nella seduta consiliare del 28 novembre 2016, assente la sindaca Appendino, l’assessora Lapietra ha risposto alle richieste di chiarimento presentate dalle minoranze,

Continua a leggere

22 novembre, 2016 / Il mio impegno

Come stanno le scuole?

 Stato della ricognizione sugli edifici scolastici comunali

Pur non essendo il territorio del Comune di Torino caratterizzato da un’intensa attività sismica (zona sismica 4), in considerazione degli ultimi incidenti occorsi alla scuola Rodari di Nichelino ed alla scuola L. da Vinci di Falchera, ho ritenuto importante conoscere lo stato della ricognizione sugli edifici scolastici comunali, sia per l’aspetto sismico sia per quello antincendio.

Continua a leggere

18 ottobre, 2016 / Il mio impegno

Meno bus più auto?

 Tagli alle linee serali

Le ultime notizie di stampa ci hanno informato che in base ai programmi dell’Agenzia per la Mobilità Metropolitana vi è la possibilità di tagli alle linee serali del trasporto pubblico,

Continua a leggere